2.473 m

Colle del Gran San Bernardo

Il Colle del Gran San Bernardo, a 2.473 m di altitudine, sin dall'antichità ha svolto un ruolo fondamentale nelle relazioni tra il nord ed il sud dell'Europa. Attraverso il colle sono transitate legioni romane, tribù barbare, i Saraceni, gli imperatori del Sacro Romano Impero, i Papi, le crociate e Napoleone Bonaparte con il suo esercito. Già in epoca preistorica e proprio sul Passo, chiamato dai romani Summus Poeninus, si riconoscono la strada romana, una mansio e un tempio e poi attorno al 1050 San Bernardo d’Aosta vi fondò un Ospizio per l’assistenza di pellegrini e viaggiatori.

Oggi il colle è sostituito nel suo ruolo di via transalpina dal Traforo del Gran San Bernardo che con i suoi 6 km collega il Vallese alla Valle d'Aosta. Gli scavi iniziarono sul lato italiano nel 1958 e il 19 marzo del 1964 fu inaugurato il primo traforo stradale aperto al traffico attraverso la barriera delle Alpi.

Il colle rimane un'attrattiva turistica e una via alternativa da giugno ad ottobre quando è transitabile.

L’Ospizio millenario accoglie ancora oggi turisti e viaggiatori che possono visitare la cappella con il suo tesoro e il Museo adiacente che raccoglie interessanti reperti archeologici e oggetti storici ma anche fiori e insetti raccolti dai monaci. 

Simbolo del Colle sono i cani San Bernardo, docili e di grande taglia, furono utilizzati dai monaci come cani da accompagnamento esoprattutto prestare soccorso ai viaggiatori dispersi, questo diffuse la loro fama come cani da salvataggio. La Fondation Barry, un'associazione svizzera, alleva questi animali per preservarne la razza e ogni estate porta alcuni cani al colle dove, a fianco al museo, si possono vedere alcuni esemplari solitamente con i propri cuccioli. 

Ma il Colle non è solo culla della storia di questa zona ma anche di una natura mozzafiato. L'Ospizio e le altre strutture si riflettono in un piccolo e bellissimo lago alpino e il panorama sulle montagne circostanti è meraviglioso.

L'altitudine e l'esposizione rendono il Colle una meta di sci alpinismo fino a primavera inoltrata, mentre in estate oltre ad essere carrozzabile, è meta e punto partenza di numerose escursioni. 

Saint-Rhémy-en-Bosses
VEDI ANCHE